Mosca saluta l’arte lungo la Via della Seta

Dall’8 giugno e fino all’inizio di luglio 2017 la capitale russa viene animata
da eventi legati all’arte, alla cultura, all’eccellenza, alla moda e al cinema,
dei grandi Paesi che tornano a confrontarsi lungo l’antica via carovaniera.

Mosca. Annunciato con la conferenza stampa svoltasi alla TASS nello scorso mese di dicembre, l’atteso progetto espositivo e di confronto interculturale “Lungo la Grande Via della Seta” prende ora il via a Mosca, con diversi appuntamenti che animeranno la capitale russa per tutto il mese di giugno.

L’iniziativa, pensata e voluta dall’associazione Qualitaly (di Torino, Italia), vede la collaborazione di importanti soggetti culturali ed istituzionali, come la “Rappresentanza Plenipotenziaria della Repubblica del Bashkortostan”, la “Federazione Mondiale di Pittura e Calligrafia Cinese” e il “Dipartimento della Cultura della Città di Mosca”, oltre a prestigiosi partner quali “Confindustria Russia”, “l’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai” e “Russia Unita”.

L’evento centrale, con le esposizioni d’arte, di moda e di cinema provenienti da Europa, Russia e Cina, si terrà alla Galleria “Belyaevo dell’Amministrazione della Città di Mosca, dal 9 giugno (con inaugurazione alle ore 17:00) al 9 luglio, mentre la vetrina del progetto, con le esibizioni di master-class si svolgeranno presso la centralissima Galleria “Art Time, a pochi passi dal Teatro Bolshoi e dai magazzini TSUM, nel cuore della capitale, dall’8 giugno (con inaugurazione alle ore 18:00) fino al 22 giugno. Anche il polo espositivo VDNK vedrà la presenza della manifestazione, con l’esposizione di opere e l’asta benefica a favore della Fondazione “Marhamat” nelle sale del “Cosmos”, sempre dall’8 al 22 giugno (asta il 9 giugno dalle ore 11:00 alle 14:00).

“La Russia, con il suo importante ruolo di partner privilegiato di molti Paesi, è strategicamente e culturalmente il cardine tra Europa e Estremo Oriente – ricorda Massimiliano Panero, president di Qualitaly – ed il suo ruolo nel futuro del mondo sarà sempre più centrale e decisivo. All’interno della Federazione Russa, poi, lo stesso Bashkortostan (da anni partner in esclusiva di Qualitaly) diventerà area cruciale di scambio e di confronto, soprattutto grazie alla sua posizione, esattamente a metà strada tra le coste del Portogallo e i porti della Cina”.

Proprio per questa ragione l’inizia espositiva che prende il via in questi giorni a Mosca mira a proporre un confronto tra arte e artisti contemporanei da Europa, Russia e Cina, sia per analizzare similarità e differenze, sia per suggerire la Russia quale punto di riferimento per un futuro comune. Un centinaio le opere d’arte giunte dall’Europa, accompagnate da interpretazioni della moda e dalle proiezioni del film “I mestieri del cinema alla corte dei Rivombrosa”, che presenta le eccellenze del Piemonte nell’industria cinematografica, attraverso un’opera che ha vinto il Festival internazionale del cinema di Salerno ed è giunta seconda al Festival di Venezia.

“Mosca è l’inizio del nostro cammino, che proseguirà poi a San Pietroburgo, quindi in Italia e in Cina. Tre storie, tre scuole diverse, tre visioni del mondo che dialogano insieme. – sottolinea  Nikolinka Nikolova, direttore artistico di Qualitaly – Un’esperienza unica che certamente aprirà nuovi canali di cooperazione culturale, di mutuo rispetto e di comprensione tra le nazioni”.

Per informazioni. Internet: www.qualitaly.info – Email: press@qualitaly.info

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *