“Visioni dall’Italia”: rientrato dall’Australia il tour di mostre del decennale

Slide-1B-2015-Visioni-AustraliaSi è concluso il tour di rassegne d’arte in Australia:
dalla Primavera 2015 all’Autunno 2016 gli artisti contemporanei italiani 
sono stati presentati nelle più prestigiose sedi espositive del Victoria.

Torino. Sono ormai trascorsi più di dieci anni da quando l’associazione culturale Qualitaly ha presentato il primo progetto di scambio culturale con l’Australia. Ma quello che all’epoca sembrava un azzardo, grazie anche alla preziosa collaborazione offerta dalla controparte locale, cioè il Consiglio delle Comunità Etniche “Diversitat, è diventato negli anni una costante di successi sia in Europa sia in Oceania, in ambito artistico e culturale come a livello istituzionale e per le reciproche imprenditorie.

Così, dopo la visita della delegazione australiana in Italia nell’autunno del 2014, si è tenuto il ciclo espositivo “Visioni dall’Italia – espressioni artistiche contemporanee”  che l’associazione Qualitaly ha presentato con una rassegna particolarmente ricca del contemporaneo nazionale, certamente la più significativa mai proposta in Australia per stili, caratteristiche e completezza.

Dopo la presentazione dell’evento nel contesto della Pako Festa di Geelong (il principale evento multiculturale di tutta l’Australia), l’esposizione è stata in mostra alla Exhibition Hall della Deakin University. Successivamente sono state proposte altre esposizioni, da Melbourne a Ballarat, da Colac al Surf Coast Culture Museum, e il successo dell’arte contemporanea italiana ha fatto largamente sentire la propria eco e, con prestigiose segnalazioni su importanti testate del Victoria.

“Con questi oltre dieci anni di affermata attività in Australia – ha commentato il presidente di Qualitaly, Massimiliano Panero – abbiamo potuto presentare e far apprezzare il meglio della produzione artistica e culturale contemporanea, offrendo la sponda per rinsaldare, tra istituzioni e imprenditoria, un antico legame di amicizia che, dalle coste del Victoria e dai luoghi di raccolta delle pregiate lane d’Australia, approda sulle nostre colline e a quelle famose aziende che, grazie anche a quelle lane, hanno saputo scrivere la moda e il gusto italiano, nello stesso tempo in cui amici e parenti rendevano quelle medesime coste la propria casa accogliente”.

Ma il progetto di Qualitaly non ha mirato solo a celebrare il passato, ma anche ad immaginare il futuro: “ecco perché continua ad essere fondamentale il confronto e la conoscenza – ha ribadito il presidente Panero – ed ecco perché, dopo oltre dieci anni, continuiamo a riscuotere successi con l’arte contemporanea italiana in Australia!”

Grandi nomi e nuove promesse dell’arte come della fotografia, stili classici e tecniche più d’avanguardia, oltre ad una preziosa carrellata di “fiber art” tratta dalla collezione civica della Città di Chieri che, assieme alla Città di Moncalieri, ha appoggiato il progetto: questa la proposta di Qualitaly che in questi mesi ha affascinato l’Australia. Una nuova pagina tra arte ed amicizia, cultura e spirito di confronto, scritta grazie alla collaborazione di tanti artisti: Gianluigi AlberioVirna BrunettoGiustino CaposciuttiMargherita CraveroEdmondo Di NapoliDaniela GiodaGiancarlo GiordanoCorrado GrappeggiaAngela GrecoEzio GribaudoMariella LoroAlberto MagliozziDomenico MoraglioMatilde MulèNikolinka Nikolova, GP OrbassanoLeonardo PaglianoMarco PaglianoNella ParigiGianfranco PeirettiGianni RaveraValeria ScuteriCarlà Tomatis e Giovanna Zuccone.

Ed ecco alcune immagini delle Opere in mostra in Australia.

Per maggiori informazioni. Internet: www.qualitaly.info – Email: press@qualitaly.info

Lascia un commento